Campionati Italiani categorie ragazzi e under23 – Varese 17-18 giugno 2017

L’ultimo atto dei campionati nazionali che contano si è svolto questo fine settimana presso il Lido della Schiranna di Varese ove sono stati aggiudicati i titoli delle categorie ragazzi e under23. Dopo i risultati straordinari di due settimane fa a Milano (ricordiamo i due titoli italiani – 4x PL assoluto e 4x juniores maschili-, l’argento del 2- juniores ed il bronzo del 2- PL femminile), la nostra squadra si è presentata in forze a quest’ultimo appuntamento con l’obiettivo di regalarsi e regalarci emozioni. Ecco il dettaglio dei risultati.

4x under23 maschile: una barca fortemente voluta da Federico per sfidare i più forti sul loro terreno, traendo vantaggio dall’esperienza di Pietro Cappelli, dalla potenza di Luca Lovisolo e Andrea Carando e dalla classe del capovoga Leonardo Radice. Ci voleva il miglior funzionamento di questa miscela esplosiva ed una tattica di gara impeccabile per superare gli agguerriti avversari della Lario, sulla carta più veloci. E a dispetto di un disperato tentativo di recupero finale degli avversari, tra il tripudio generale al grido di “Cerea, Cerea!”, i nostri cavalieri delle acque si sono aggiudicati il titolo italiano coronando definitivamente la Cerea come vera “regina del quattro di coppia” di questa stagione. Chapeau!

 

2- under23 maschile: gara capolavoro di Luca Lovisolo e Vittorio Serralunga, riedizione dell’equipaggio iridato quattro anni fa nella categoria juniores. Un argento conquistato regolando i forti avversari del Savoia e del Telimar e andando ad insidiare la fortissima coppia dell’Aniene, dominatrice della specialità nel corso dell’anno. Un argento che luccica d’oro!

 

1x ragazzi maschile: era forse la gara più attesa. Perché Achille Benazzo prima ci ha stupito con numeri fuori dal normale, poi ci ha fatto emozionare gareggiando tutto l’anno nella categoria superiore (lo ricordiamo come il terzo carrello dell’equipaggio juniores che ha trionfato a Milano due settimane fa). Si sapeva che la vittoria del singolo ragazzi non sarebbe stata una passeggiata (più di 60 iscritti nella specialità) e che in questa categoria il fattore sorpresa è sempre dietro l’angolo. Ma sotto sotto ce la si aspettava. La medaglia di bronzo deve tuttavia essere considerata moralmente come quella del metallo più pregiato. Perchè Achille ha lottato fino all’ultimo con avversari o molto più forti fisicamente di lui o che hanno praticato il singolo tutto l’anno senza mai cambiare specialità. Ad Achille va il nostro ringraziamento per le forti emozioni che ci ha fatto vivere mantenendo sempre l’umiltà del campione. Continua così!

 

2- ragazzi maschile (Tommaso Lovisolo e Francesco Torta): un’imbarcazione che aveva fatto enormi passi in avanti nelle ultime settimane. La squalifica in semifinale, ottenuta per un’invasione di corsia quando il passaggio del turno era ormai cosa fatta, deve essere vista come un peccato di gioventù. Rimane il rammarico per non avere potuto vedere fin dove ci si sarebbe potuti spingere in una finale mancata a pochi metri dal traguardo. Bravi lo stesso!

 

8+ ragazzi maschile (Lovisolo, Torta, Bucci, Voci, Properzi, Curiale, Nicosia, Santi): erano molti anni che la Cerea non schierava in acqua un otto ragazzi. Essere riusciti in tale intento è già di per sé motivo di orgoglio. Come lo è essere riusciti a centrare la finale contro avversari fisicamente di gran lunga superiori. Il settimo posto rappresenta un buon punto di partenza per lavorare su tale equipaggio in vista del prossimo anno.

 

2- ragazzi femminile (Elisa Geriodi e Marta Riccio): obiettivo centrato con l’entrata in finale. Il settimo posto assoluto va analizzato come un ottimo piazzamento alla luce dei valori delle avversarie.

 

4x under23 PL femminile (Eugenia e Benedetta Sertorio, Eleonora Donato e Carolina Garabello): sesto posto in finale per un equipaggio composto per tre quarti da juniores. Esperienza.

 

1x ragazzi femminile: eliminazione in batteria per Marta Russo al termine di una gara coraggiosa e volenterosa.

 

I campionati nazionali si chiudono così con un bottino di 3 ori (4x PL assoluto, under23 e juniores maschili), 2 argenti (2- under23 e juniores maschili) e 2 bronzi (singolo ragazzi e 2- PL assoluto femminile). A mia memoria, mai la Cerea si è presentata così vittoriosa sui campi di regata nazionali (e pregherei di correggermi se così non fosse). Di questo ringraziamo gli atleti e gli allenatori.

 

Il futuro riserva nuove sfide ed incognite, con l’uscita di grandi campioni come Guido Gravina e l’ingresso delle nuove leve dei cadetti. Nell’immediato aspettiamo i risultati delle selezioni per i mondiali under23 e per la coppa della gioventù in programma sabato prossimo a Piediluco. Ad essi parteciperanno Pietro Cappelli, Luca Lovisolo e Vittorio Serralunga nella categoria under23 e Alberto Zamariola e Achille Benazzo tra gli juniores. Leonardo Radice, Andrea Carando e Alberto Vincenti dovrebbero già risultare tra i componenti della squadra azzurra juniores per i mondiali di categoria.

 

Sempre forza Cerea!

A tutti un abbraccio dal vostro DS

Andrea Verhovez

 

PS: di seguito trovate anche il link per l’articolo uscito sulla pagina della federazione: http://www.canottaggio.org/1_news/2017_2news/0617_ITA_U23_cerea.shtml

Pubblicato in Agonismo, Regate, Sport, Tutte le notizie