Prima prova di Coppa del Mondo – Varese 15-17 aprile 2016

Appuntamento con la prima prova di Coppa del Mondo alla Schiranna di Varese e, per i nostri colori, appuntamento con Guido Gravina e i suoi compagni del quattro senza pesi leggeri. Ricordiamo brevemente la situazione. Guido e compagni (Tuccinardi della Forestale e Tedesco e Sfiligoi del Saturnia) compongono l’imbarcazione federale B del quattro senza pesi leggeri, in contrapposizione agonistica con il quattro senza A che vede come componenti gli atleti che hanno qualificato l’imbarcazione alle Olimpiadi di Rio posizionandosi al sesto posto ai mondiali di Aiguebellette del 2015. Ovviamente solo una delle due imbarcazioni potrà partecipare ai Giochi Olimpici. L’imbarcazione B del nostro beniamino, considerata vittima sacrificale fin dall’inizio dei raduni per la preparazione olimpica (Guido ha trascorso l’autunno e l’inverno tra Piediluco e Sabaudia), ha negli ultimi mesi progressivamente limato le distanze che la separavano dagli avversari diretti fino a giungere a sconfiggerli in occasione della prima giornata del Memorial D’Aloja (alla cui narrazione si rimanda).

Da qui deriva l’importanza di questo appuntamento in occasione del quale la federazione ha schierato entrambi gli equipaggi.

 

Già dalla giornata di venerdì, dedicata alle batterie, si è compreso che ne avremmo viste delle belle: i due equipaggi italiani si affronteranno nella stessa eliminatoria insieme agli Stati Uniti, grandi esclusi della finale di Aiguebellette. Solo i primi due passano, con i terzi costretti ai ripescaggi. Ed evitare i ripescaggi significa salvare energie fisiche e mentali per le semifinali del giorno successivo.

Italia A e USA partono forte e transitano primi e secondi ai cinquecento metri; tuttavia, una volta scesi sul passo di gara, l’imbarcazione dei nostri si porta sotto e sorpassa prima i rivali italiani e, a 200 metri dalla fine, anche l’imbarcazione statunitense, vincendo la propria batteria e guadagnandosi il passaggio diretto alle semifinali del sabato. L’Italia (cosiddetta) A è costretta al girone dei ripescaggi nel pomeriggio, dove agguanta la qualificazione, scossa, tuttavia, dal risultato della mattinata.

 

Il giorno di sabato vede in programma le semifinali. Sulla carta la semifinale a cui partecipa il nostro Guido è quella più abbordabile dal momento che non figurano né la Svizzera né i Paesi Bassi, presenti invece nella seconda semifinale insieme all’equipaggio A dell’Italia. Tuttavia, per uno di quei motivi che rendono (quasi) ogni gara imprevedibile, i nostri sbagliano la partenza, faticano a mantenere il passo dei primi e, nonostante un generoso finale di gara, si piazzano al quinto posto, a soli due decimi di secondo dalla terza posizione (ultimo posto utile per entrare in finale A). Così va il canottaggio. Tuttavia, anche Italia A rimane fuori dai primi tre posti nella seconda semifinale. E questo vuol dire che, la domenica, ci sarà l’occasione di rivedere uno scontro diretto tra i deu equipaggi italiani nella finale B.

 

Domenica siamo in tanti sulle rive del lago a tifare per Guido. Non intimoriti dalla levataccia mattutina e dalla certezza della pioggia, il pulmino Cerea al gran completo ci porta a Varese. La tensione è palpabile. Per cercare di cambiare la composizione dell’equipaggio A che andrà a Rio bisogna vincere. Anzi, vincere non basta, si deve stra-vincere. E i ragazzi lo sanno. La partenza è un inno alla rabbia. Con ferocia merovingica il nostro quattro passa primo ai cinquecento, dietro solo gli spagnoli resistono e l’Italia A appare in netta difficoltà. La psiche degli avversari viene frammentata colpo dopo colpo, si crea luce tra i nostri e tutti gli altri e la gara diventa una passerella di gloria che termina al grido di “Guido, Guido!” quando i nostri si avventano per primi sul traguardo. Più di due secondi di vantaggio sui polacchi, l’Italia A relegata all’ultimo posto in un baratro di cinque secondi. Scoppia la gioia sulle tribune tra ululati di “Si va a Rio!” a cui fanno da contraltare gli sguardi neri e sfuggenti dei tecnici della federazione, incapaci di fornire una minima risposta alle domande invadenti mie e di Federico in merito ai programmi futuri.

Il dado è tratto! Cercheranno di rigirare la questione in mille modi e di continuare a favorire i loro protetti. Ma da oggi siamo noi l’equipaggio da battere.

Grazie Guido! La Reale Canottieri Cerea ti sorreggerà fin dove sarà possibile.

 

Andrea Verhovez
Direttore Sportivo

 

P.S. Per la cronaca, la finale A del quattro senza pesi leggeri è stata vinta dai campioni del mondo in carica della Svizzera, che hanno preceduto Cina e Stati Uniti. Gli stessi Stati Uniti sconfitti in batteria dai nostri.

Pubblicato in Agonismo, Tutte le notizie

Memorial Paolo D’Aloja – Piediluco 2-3 aprile

Quest’anno la Cerea ha figurato alla Regata Internazionale Memorial D’Aloja con ben due atleti, entrambi convocati dai Direttori Tecnici di settore della Federazione.

Guido Gravina ha gareggiato sia sabato sia domenica sull’imbarcazione B del quattro senza pesi leggeri, in un test valido per determinare la composizione dell’imbarcazione che verrà portata ai Giochi Olimpici di Rio. Nella gara di sabato, insieme ai compagni di barca Tuccinardi (Forestale) Tedesco e Sfiligoi (Saturnia), è stato autore di una prestazione superba in cui ha nettamente sopravanzato l’imbarcazione italiana rivale (equipaggio A) vincendo la prova con un vantaggio superiore ai due secondi. Tale risultato, evidentemente inaspettato anche da parte dei direttori federali, ha condotto a modifiche tecniche dell’equipaggio rivale, che il giorno successivo si è a sua volta imposto, ma con un vantaggio minimo rispetto alla barca del nostro Guido. Leggi altro ›

Pubblicato in Agonismo, Tutte le notizie

Primo meeting nazionale di Piediluco – Convocazioni

Dopo un’analisi approfondita dei risultati della prima regata regionale allargata di Candia, le Direzioni Tecnica e Sportiva hanno sciolto la riserva e diramato le convocazioni per il I Meeting Nazionale di Piediluco in programma per questo fine settimana.

La squadra sociale impegnata nelle competizioni sarà composta dai seguenti equipaggi: Leggi altro ›

Pubblicato in Agonismo, Tutte le notizie

Prima Regata Regionale – Candia 5-6 marzo 2016

Domenica 6 marzo si è disputata sul lago di Candia la prima regata regionale del 2016 che ha visto la partecipazione, oltre agli equipaggi piemontesi, di numerose società lombarde e liguri. Il livello delle competizioni ne ha di conseguenza risentito in positivo, permettendo ai nostri equipaggi di affrontare avversari di livello nazionale e alla direzione tecnica di avere parametri affidabili di riferimento per pianificare le future competizioni.

Presenti per la Cerea il presidente Toni Baruffaldi e lo scrivente, oltre ovviamente agli allenatori Federico e Caterina coadiuvati da Chicco De Michelis. Nutrita la presenza dei genitori dei nostri ragazzi. Leggi altro ›

Pubblicato in Agonismo, Allievi, Sport, Tutte le notizie

Gemellaggio con Entente Nautique Aviron di Aix-les-Bains

Sabato 13 febbraio il nostro Presidente Tony Baruffaldi ha firmato con il suo omologo Stéphane Bichet il gemellaggio tra la Reale Società Canottieri Cerea e l’Entente Nautique Aviron di Aix-les-Bains, che consolida un’amicizia ormai storica e legata alla lunga tradizione del Match Torino-Aix-les-Bains.

Alla serata hanno partecipato oltre ai Consigli delle due società , veterani del Match Torino-Aix delle edizioni 1946 (Paolo Gariel) e 1954 (Vittorio Soave e Lorenzo Ventavoli), nonché in ambito FIC Mario Italiano, Stefano Mossino ed Enzo Villari, mentre nella nutrita delegazione francese erano presenti tre “anciens équipe de France” e l’ex consigliere FFA Alain Bichet.

Appuntamento per il Match il 10 aprile a Torino!

 

Qui sotto alcune foto della serata nonché i link alla Féderation Française d’Aviron e alla FIC che riportano la notizia:

http://www.avironfrance.fr/Actualite/Article.php?ref=1942
http://www.canottaggio.org/2016_2news/0218_gemellaggio.shtml

 

Pubblicato in Storia Cerea, Tutte le notizie

D’Inverno sul Po 2016

Gentili Socie e Soci,

nel fine settimana appena trascorso si è svolto il tradizionale appuntamento di febbraio con la “D’Inverno sul Po”, prima “messa in acqua” ufficiale sulla distanza di 6000 metri sia per le nostre imbarcazioni del settore agonistico sia per i giovanissimi allievi e cadetti dopo la lunga preparazione invernale. Tale competizione rappresenta il primo banco di prova, di livello mediamente elevato, per testare la competitività dei nostri equipaggi nello scenario italiano e non solo; i risultati conseguiti saranno valutati dalla Direzione Tecnica e Sportiva per la programmazione delle numerose competizioni in programma per il 2016.

Come già molti di voi sanno, quest’anno la squadra agonistica è stata notevolmente infoltita dall’arrivo dalle categorie giovanili di ben nove ragazzi e tre ragazze e dall’acquisto di un singolista peso leggero under 23 ligure (Andrea Perrelli – nella bacheca dell’agonismo è affisso il prospetto della composizione della squadra), che si sono aggiunti al nocciolo duro composto da Guido Gravina (in ritiro con la squadra olimpica e che quindi non ha partecipato alla competizione), Luca Lovisolo (al secondo anno della sua esperienza con la Washington University – USA), Emanuele Giacosa e Pietro Cappelli (categoria under 23, pesi leggeri), il campione italiano Leonardo Radice (passato quest’anno alla categoria juniores), Matteo Russo e Arturo Rotta (categoria ragazzi) e Eugenia e Benedetta Sertorio ed Eleonora Donato (categoria ragazze).

Accanto alle prova delle categorie giovanili, si impongono per qualità i brillanti risultati della nostra compagine master (alcuni componenti della quale si sono messi già in luce nella recente regata di gran fondo di Pisa), in gran spolvero sulle acque casalinghe e sempre fonte di orgoglio per la nostra società.

Di seguito i risultati di tutti i nostri equipaggi in gara.

 

Settore agonismo – sabato 13 febbraio

Due senza Senior A maschile: terzo posto per Emanuele Giacosa e Pietro Cappelli al termine di una gara estremamente combattuta con equipaggi di altissimo livello e di peso superiore a quello dei  nostri – complimenti!

Singolo Junior maschile: vittoria per Leonardo Radice (pur al suo primo anno nella categoria juniores) che anche sulle distanze lunghe si conferma l’atleta da battere.

Singolo Senior A maschile: 23° posto per Andrea Perrelli

Due senza Ragazzi femminile: 2° posto per Elisa Geriodi e Marta Riccio (entrambe ragazze I° anno)

 

Settore agonismo – domenica 14 febbraio

Quattro di coppia Junior maschile: primo posto per Leonardo Radice in un equipaggio misto federale

Quattro di coppia Senior A maschile: 13° posto per Emanuele Giacosa in un equipaggio misto con Firenze, CUS Ferrara e Telimar

Quattro di coppia Ragazzi maschile: 17° posto per Achille Benazzo, Matteo Russo, Tommaso Lovisolo e Andrea Giorgi (il quale all’ultimo ha sostituito l’infortunato Arturo Rotta) e 20° posto per Paolo Bucci, Alberto Properzi, Francesco Torta e Simone Voci. Da sottolineare il 6° posto di Francesco Curiale in un equipaggio misto con gli Amici del Fiume

Otto Ragazzi femminile: 5° posto per Marta Russo e Elisa Geriodi in un equipaggio misto con la Canottieri Varese

Quattro di coppia Ragazzi femminile: 10° posto per le sorelle Eugenia e Benedetta Sertorio insieme a Eleonora Donato e Gaia Russo in una gara dal livello molto competitivo

 

Settore master – sabato 13 febbraio

Doppio Master E maschile: ennesima vittoria per la consolidata coppia composta da Edoardo Sandrone e Vincenzo Villari, che hanno regolato di misura i forti avversari del Lugano. Nella stessa serie da segnalare il quinto posto di Luigi Luccoli in un misto con gli Amici del Remo.

Doppio Master H maschile: grande vittoria per Luciano Gubetta e Franco Taretto

Due senza Master maschile: vittoria a mani basse con passaggio di gran classe davanti alla Cerea a 20 colpi/min per Ettore Bulgarelli e Franco Torta

Singolo Master F maschile: vittoria straripante per Massimo Marchisio

Doppio Master C maschile: 6° posto per Guido Panizza e Dario Fascio, notevolmente penalizzati da uno spiacevole scontro con un equipaggio ben poco sportivo degli Amici del Remo

Quattro di Coppia Master Mix: 7° posto per Mario Italiano in un misto con il circolo canottieri Roma e 10° posto per i nostri Vittorio Soave e Lorenzo Ventavoli in barca con due forti atlete olandesi assidue frequentatrici della SilverSkiff (Dominique Van der Pauw e Dekker Femke)

 

Settore master – domenica 14 febbraio

Quattro di Coppia Master maschile over 54: bis della recente vittoria a Pisa per la corazzata composta dai nostri Vincenzo Villari, Edoardo Sandrone, Bruno Coero e Maurizio Riva – complimenti!

Quattro di Coppia Master maschile 43-54: 17° posto e tanto agonismo per Andrea Castelnuovo, il consigliere Enrico Marucco (che all’ultimo ha sostituito Andrea Pucci), Guido Panizza e Dario Fascio

Otto Senior A femminile: grandi cori di incoraggiamento e feste per il 5° posto del nostro otto femminile composto da allieve corsiste e timonate da Caterina (Paola Maria Bellero, Serena e Chiara Bonfanti, Maria Chiara Giorda, Cosima Ruggiero, Alessandra Paganino, Alessandra Pistonatto e Elisabetta Radice)

Otto Master maschile: 7° posto per i nostri (Mauro e Franco Torta, Mario e Angelo Italiano, Giuseppe Bobba, Claudio Lovisolo, Emanuele Riccio e Domenico Savo) dietro all’equipaggio dei nostri cugini recentemente co-gemellati di Aix-les-Bains, classificatisi secondi

 

Settore giovanile – sabato 13 febbraio

Doppio Allievi C maschile: grandissima prova di Elia Borfiga e Stefano Pinsone che vincono nella loro categoria regolando i diretti avversari – a loro i nostri complimenti!

Doppio Cadetti maschile: 16° posto per Lorenzo Nicosia in un equipaggio misto con il Casale

 

Settore giovanile – domenica 14 febbraio

Otto Cadetti maschile: vittoria per Lorenzo Nicosia in qualità di membro della rappresentativa regionale

Quattro di Coppia Cadetti maschile: 13° posto per Marco Gribaudo, Lapo Santi, Seraphin Teissedre e Lorenzo Marino e 21° posto per Nicola Bonino, Gioacchino La Rosa, Guido Marvin e Matteo Alboré

Quattro di Coppia Allievi C maschile: 5° posto per Elia Borfiga, Stefano Pinsone, Francesco Bardelli e Pietro Riccio e 9° posto per Pietro Munzi, Leandro Mosso, Niccolò Zema e Federico Garretto

Prossimo appuntamento il 6 marzo a Candia per la prima regata regionale.

Cerea!

 

Andrea Verhovez

Direttore Sportivo

Pubblicato in Regate, Sport, Tutte le notizie

Regata di fondo “Navicelli” – Pisa – 24 gennaio 2016

Il 4X Master Over 54 Cerea ha conquistato l’oro nella regata di Pisa.

Oltre a Edoardo Sandrone e Enzo Villari, già al primo posto nella classifica 2015, hanno contribuito Bruno Coero e Maurizio Riva.

A loro i complimenti del Consiglio Direttivo e della Società

Pubblicato in Master, Tutte le notizie

Campionati d’Italia Indoor Rowing – San Miniato (PI) – 10 gennaio 2016

Domenica 10 gennaio Ettore Bulgarelli ha conquistato l’oro sui mille metri al remoergometro nella categoria Master D con il tempo di 3’08”:00.
Si è piazzato sesto Franco Torta, suo consueto compagno di barca sul 2-, con il tempo di 3’27”:00.

Complimenti dal Consiglio Direttivo e dalla Società.

Pubblicato in Master, Tutte le notizie

Trofeo Gibus 2015 e Campionati Societari di Ravenna

Un altro fine settimana di competizioni per i nostri atleti di ogni età, cominciato con la bella vittoria di sabato nel Trofeo Gibus che la Cerea si è aggiudicata proprio davanti all’Eridano, speranzoso di poterci strappare il trofeo già vinto l’anno scorso. Una vittoria che scaturisce dall’apporto sia dei nostri piccoli atleti della formazione giovanile sia dei tanti atleti master, che spesso si sono trovati a gareggiare insieme sulle stesse imbarcazioni. Poco rappresentata invece la squadra agonistica, in quanto in parte impegnata ai Campionati Societari di Ravenna.
E proprio a questi campionati, che sono riservati ad atleti che non hanno vestito la maglia azzurra nell’anno in corso e non prevedono la divisione in categorie, la Cerea si è distinta con la bella vittoria nel due senza di Pietro Cappelli e Emanuele Giacosa, che si sono imposti praticamente al fotofinish su Ferrara e CUS Pavia. Solo sesto in finale nel singolo il nostro campione italiano Ragazzi Leonardo Radice, che si è però trovato a competere con avversari appartenenti a categorie superiori.
La stagione agonistica volge al termine. Tuttavia, prima dell’inizio della lunga preparazione invernale, gli sforzi si concentreranno sulla Silver e KinderSkiff, alle quali i nostri allenatori intendono far partecipare il più alto numero possibile di atleti.

Andrea Verhovez
Direttore Sportivo

Pubblicato in Avvisi, Regate, Tutte le notizie

Campionati Piemontesi – Mergozzo 20 Settembre 2015

Splendida giornata di fine estate sul lago di Mergozzo, turbata
solamente da qualche raffica di vento nelle prime regate del mattino.
All’appuntamento dei campionati piemontesi la Cerea si è presentata
con la squadra agonistica e le formazioni giovanili pressoché al
completo, supportate da un buon numero di genitori ed amici
accompagnatori.
Tante conferme tra gli agonisti. Emanuele Giacosa e Pietro Cappelli
hanno poco più che passeggiato per cogliere il doppio titolo
piemontese nelle specialità del doppio e del due senza senior.
Leonardo Radice, campione italiano ragazzi in carica, ha ribadito la
sua supremazia nella specialità del singolo, regolando gli avversari
della categoria superiore. Titolo per lui anche nella specialità del
quattro di coppia ragazzi insieme a Matteo Russo, Denis Averian e
Arturo Rotta; tale vittoria è giunta quasi inaspettata contro
equipaggi di buon livello, vincitori di medaglie ai campionati
italiani del giugno scorso. Matteo e Denis hanno inoltre colto una
medaglia d’argento nella specialità del doppio juniores.
Ci sarà invece ancora da lavorare per le tre ragazze primo anno,
Eleonora Donato e Eugenia e Benedetta Sertorio, le quali non hanno
colto risultati di rilievo in questi campionati piemontesi. A loro va
in ogni caso il nostro ringraziamento per l’impegno e la dedizione
dimostrati nonché l’augurio di buon lavoro per l’inizio della stagione
invernale.

Tante soddisfazioni anche nelle formazioni giovanili. Vittoria e
titolo che confermano la bontà dei risultati ottenuti al recente
Festival dei Giovani di Candia per Lorenzo Nicosia nel singolo 7.20
allievi C e per Stefano Pinsone e Elia Borfiga nel doppio allievi B2.
Nella stessa batteria del doppio terzo posto per Nicholas Heyes
Cerchio e Pietro Munzi. Sempre nella specialità del doppio allievi B2
maschile, ottimo secondo posto per Pietro Riccio e Francesco Bardelli.
Torna finalmente alla vittoria Irma Luccoli, che ha regolato le
avversarie nella gara del singolo 7.20 allievi B1 femminile. Brava
Irma! Terzo e quarto posto per i nostri due equipaggi cadetti maschili
composti rispettivamente da Francesco Torta, Paolo Bucci, Achille
Benazzo e Andrea Serrone (terzo posto) e Tommaso Lovisolo, Francesco
Curiale, Alberto Properzi e Simone Voci (quarto posto). Infine, quarto
posto per i nostri due doppi cadetti femminili composti da Marta
Riccio e Emma Pavani, e Gaia Russo e Elisa Geriodi.

I nostri ringraziamenti vanno, oltre che ai nostri atleti,
all’encomiabile lavoro degli allenatori e al supporto delle famiglie
che hanno reso possibile questa bella giornata di canottaggio per i
nostri colori.

Andrea Verhovez
Direttore Sportivo

Pubblicato in Agonismo, Allievi, Regate, Tutte le notizie Taggato con: , , , ,