Memorial Paolo D’Aloja – Piediluco 2-3 aprile

Quest’anno la Cerea ha figurato alla Regata Internazionale Memorial D’Aloja con ben due atleti, entrambi convocati dai Direttori Tecnici di settore della Federazione.

Guido Gravina ha gareggiato sia sabato sia domenica sull’imbarcazione B del quattro senza pesi leggeri, in un test valido per determinare la composizione dell’imbarcazione che verrà portata ai Giochi Olimpici di Rio. Nella gara di sabato, insieme ai compagni di barca Tuccinardi (Forestale) Tedesco e Sfiligoi (Saturnia), è stato autore di una prestazione superba in cui ha nettamente sopravanzato l’imbarcazione italiana rivale (equipaggio A) vincendo la prova con un vantaggio superiore ai due secondi. Tale risultato, evidentemente inaspettato anche da parte dei direttori federali, ha condotto a modifiche tecniche dell’equipaggio rivale, che il giorno successivo si è a sua volta imposto, ma con un vantaggio minimo rispetto alla barca del nostro Guido.

Tali risultati aprono uno spiraglio alla possibile partecipazione del nostro beniamino ai Giochi Olimpici, consistendo il prossimo test nella regata di Coppa del Mondo in progamma a Varese il 17 aprile.

Leonardo Radice, reduce dalla recente buona prova al Meeting Nazionale di Piediluco, è stato convocato per prendere parte alle regate della categoria juniores, utili nell’ottica della definizione dei componenti della squadra nazionale che parteciperanno ai Mondiali di Rotterdam di fine agosto.

Sia sabato sia domenica Leonardo ha gareggiato nella specialità del doppio con compagni di barca differenti, terminando la gara di sabato al secondo posto e quella di domenica al terzo. La qual cosa significa in ogni caso essersi posizionato tra i primi sei vogatori di coppia a livello nazionale e quindi avere buone ragioni per continuare a coltivare il sogno della maglia azzurra.

Il settore tecnico della società è in costante contatto con gli ambienti federali per seguire la sorte dei nostri beniamini.

 

Regata regionale – Torino 10 aprile

Le regate tenutesi questo fine settimana sono state una buona occasione casalinga per testare il livello di un discreto numero di equipaggi societari. Inoltre, coronato da una giornata splendente di sole con temperature miti, si è svolto il classico “Match Torino Aix-Les-Bains” che ha visto diversi equipaggi torinesi (Esperia nell’otto senior, Caprera nell’otto master, il nostro Leonardo nel singolo juniores e Armida nel singolo master) affrontare i nostri amici co-gemellati francesi.

Partendo dalla regata regionale, tra i componenti della squadra agonistica, vittoria pressoché scontata di Leonardo Radice nel singolo juniores, mentre il due senza pesi leggeri di Giacosa e Cappelli è stato protagonista di un’ottima prova che li ha visti regolare facilmente gli avversari diretti dell’Esperia.

Tra i più giovani vittoria del quattro di coppia ragazzi maschile (Benazzo, Russo, Torta e Lovisolo) reduce dalla bella prova di Piediluco. Il quattro di coppia B (Bucci, Properzi, Curiale e Voci) si è invece piazzato terzo in una batteria di elevato valore agonistico.

Sempre tra i ragazzi, doppia vittoria per Arturo Rotta sia nel doppio maschile insieme ad Achille Benazzo sia nel singolo. Sempre nel singolo ragazzi terzo posto per Matteo Russo. A chiudere la categoria ragazzi maschile, vittoria per il quattro senza di Bucci, Torta, Voci e Lovisolo e quarto posto nella specialità del doppio per Curiale e Properzi.

Nella categoria ragazzi femminile buona prova nel singolo sia per Marta Riccio sia per Elisa Geriodi (entrambe seconde in batterie diverse), e nel doppio per Eugenia Sertorio e Eleonora Donato (seconde). Nella stessa batteria del doppio quarto posto per la coppia Riccio-Geriodi, non troppo distanti dalle terze. Benedetta Sertorio e Gaia Russo hanno gareggiato nel doppio juniores (pur appartenendo alla categoria inferiore) chiudendo con un bronzo.

Medaglia di bronzo anche per il quattro di coppia ragazze (Sertorio, Sertorio, Russo e Donato) al termine di una prova convincente che le ha viste arrivare a ridosso della seconda posizione.

A chiudere le prestazioni dei componenti della squadra agonistica, terzo posto per Andrea Perrelli nel singolo pesi leggeri.

Da ricordare inoltre la vittoria di Leonardo Radice nel singolo juniores contro l’avversario di Aix-Les-Bains, unico acuto della nostra rappresentativa torinese che è stata sconfitta nelle restanti competizioni, la qual cosa ha permesso agli amici dell’Entente Nautique di Aix di tenere il celebre trofeo “Bambino”.

 

Di seguito i risultati dei rappresentanti della squadra giovanile e master:

Allievi B maschile: vittoria in 7.20 per Diego Giannarelli, nel doppio secondo posto per Vittorio Castello e Leonardo Anziano, terzo per Alessandro Belforte e Tommaso Toigo, quarto per Giovanni Bono e Tommaso Nicosia.

Allievi B femminile: vittoria nel 7.20 per Irma Luccoli e secondo posto per Cloe Borfiga.

Allievi C maschile: in tre batterie diverse secondo posto per Stefano Pinsone e Elia Borfiga, Pietro Riccio e Francesco Bardelli, Federico Garretto e Niccolò Zema; terzo posto per Gioacchino La Rosa e Guido Marvin; quarto posto per Matteo Alboré e Nicola Bonino.

Quarto posto per Gabriele Borga nel 7.20.

Allievi C femminile: secondo posto per il quattro di coppia composto da Elettra Cazzola, Elena Zaccaria, Maria Elena Sciavolino e Marcella Pisanti.

Cadetti maschile: terzo posto nel singolo per Lorenzo Nicosia.

Quinto posto nel singolo master maschile per il nostro Toio contro avversari di ben altra età!

Terzo posto per Silvia Martinotti e Cosima Ruggiero nel doppio master femminile.

Quarto posto per Filippo Ascolani, Daniele Colla, Claudio Rinaldi e Leonardo Stefanelli, che a onor del vero hanno gareggiato nella difficile categoria del quattro di coppia senior.

Il prossimo appuntamento è fissato per il prossimo fine settimana che vedrà coinvolto Guido Gravina nella prova di coppa del mondo di Varese.

 

Forza Guido e forza Cerea!

Pubblicato in Agonismo, Tutte le notizie