Memorial Paolo d’Aloja 24-25 Aprile 2010

Atleti Cerea:

  • BERTOLINO (convocato nel 4-PLU23)
  • GRAVINA e MAGNI (a spese societarie nel 2-J)

Finali di Sabato

4-PLU23: ottima prova dell’equipaggio di Bertolino&co che, con la stessa formazione dello scorso anno ai Campionati Mondiali Under 23 (Pinca-Nicoletti-Bertolino-Rossi), conquista il quarto posto alle spalle dell’Italia Over 23 di Goretti, della Spagna e della Repubblica Ceca, battendo il secondo equipaggio italiano Over 23 di Mascarenhas (medaglia di Bronzo ai giochi di Atene). La solita partenza lenta di Matteo Pinca al primo carrello non ha permesso loro di lottare per la medaglia ma è da apprezzare il miglior parziale nella seconda parte di gara, indice di un grande recupero.

2-J: il misto Posillipo-Firenze ha bissato il successo del primo meeting nazionale, la Lazio giunta seconda ha dimezzato il divario dai capofila, mentre sia noi che il CRVItalia siamo stati sorpresi dall’impressionante rimonta della Grecia. Ultima e piuttosto staccata la Croazia, fuori dalla finale Spagna, Marina Militare e i tre equipaggi dell’Uzbekistan.

L’obiettivo era quello di cogliere una medaglia ed il quinto posto finale lascia un po’ di amaro in bocca; ci consola però il fatto di aver conquistato per la prima volta dal 2003 una finale internazionale con un equipaggio interamente Cerea. In realtà il quinto posto era già stato annunciato dal quinto tempo assoluto ottenuto in batteria, quindi non si può recriminare più di tanto sulla partenza un po’ conservativa della finale che ci ha escluso dalle prime due posizioni già da metà gara.

Finali di Domenica

4-PLU23: l’aver scoperto le carte al sabato fa sì che generalmente la domenica si cambino le strategie. Così è stato per l’equipaggio di Bertolino che ai 1000m riusciva a trovarsi in terza posizione grazie ad una partenza più aggressiva; la scarsa abitudine di Pinca alle gare d’attacco si è però tradotta in un’inesorabile perdita di velocità nella seconda frazione determinando il rientro ed il sorpasso da parte dell’equipaggio Over 23 di Di Somma (che prendeva il posto di un opaco Mascarenhas).

2- J: nonostante una batteria eccezionale i nostri non sono riusciti a riconquistare la finale. C’è però da dire che le due eliminatorie sono state vinte da Spagna e Marina Militare che, essendo state eliminate il Venerdì pomeriggio, non avevano svolto la finale di Sabato mattina. Come da previsioni infatti i due equipaggi sono giunti rispettivamente ultimo e penultimo nella finale di Domenica subendo un distacco dai primi maggiore di quello patito Sabato dai nostri ragazzi. La batteria, dicevo, è stata eccezionale perché Gravina e Magni sono riusciti a mettere in pratica quello che avevamo studiato a tavolino prima della gara riuscendo a colmare tutto il divario che li separava dal misto Posillipo-Firenze e dalla Grecia. Purtroppo la freschezza della Spagna ci ha presi in contropiede; è infatti tutto costruito in partenza il vantaggio che le ha consentito di vincere la batteria davanti a Italia1 e Grecia, lasciandoci fuori dalla finale per 1” e con il quarto tempo assoluto.

Pubblicato in Agonismo, Tutte le notizie